I nostri prodotti

  • Agile Farm: la fattoria agile
  • Agile Grammelot
  • Antifragile framework map
  • ARchetipo: il kit per fare envisioning di prodotti
  • Disney Method: nuove idee in modo creativo
  • Reverse story mapping
  • Succeeding with feature teams
  • User Story Splitting
  • Verso agile
  • Antifragile framework map

    "Colui che è antifragile migliora quando le cose peggiorano" - N. Taleb

    Questo canvas permette di analizzare lo stato della propria organizzazione e di pianificare un piano di intervento in funzione delle metriche associate ai Valori del Manifesto Antifragile.

    Antifragile framework map, è un tool di coaching orientato al miglioramento organizzativo dal punto di vista della Antifragilità

    Questo strumento non è altro che un conversational tool con il quale si prova a convergere sui punti di forza e gli impedimenti che possono agevolare od ostacolare l’implementazione dei valori antifragili all’interno di una organizzazione.

    Abbiamo verificato che, seppur ci sia ancora molto lavoro da fare per la messa a punto di questo strumento, sta già dando buoni risultati e il feedback dei partecipanti era positivo.

    Ora non resta che lavorare per migliorarlo e far uscire la prossima iterazione.

    Per chi fosse interessato, stiamo lavorando a una serie di articoli su MokaByte.it, mentre sul sito manifestoantiagile.it sono sintetizzati principi e valori (che riportiamo qui per sintesi):

    La antifragilità è quella caratteristiche che permette a un sistema complesso di trarre beneficio dai fattori di stress, dall’incertezza, dalla variabilità. Un sistema complesso può considerarsi antifragile se è in linea con questi 4 principi

    • Antifragilità debole: ottenere lievi miglioramenti a livello locale grazie a piccoli fattori di stress.
    • Antifragilità forte: creare le condizioni affinché un danno locale (a uno dei suoi elementi costituenti) possa portare un beneficio a livello sistemico.
    • Strategie emergenti: far emergere tramite sperimenti il modo con cui l’organizzazione si comporterà. Un sistema antifragile sperimenta il modo con cui sperimentare.
    • Non misurare il rischio, ma il livello di fragilità: il rischio non è misurabile (si misurano solo gli impatti dell’incidente). La fragilità è misurabile: identificate i punti didebolezza e intervenire per sostituirli
    • Cultura dell’apprendimento: promuovere il valore del fallimento, stimolare apprendimento sistemico
    • Opzionalità asimmetrica: poter disporre del maggior numero di opzioni possibili è la strategia più efficace per abilitare l’evoluzione verso un sistema antifragile. L’asimmetria delle opzioni vi permette di ridurre gli impatti degli esperimenti fallimentari.