Scrum come metodologia di… insegnamento

L'argomento non è certamente nuovo essendo ormai in rete già diverso tempo fa e si trovano pubblicazioni che parlano di esperienze di successo fatte sul campo. Stiamo parlando di eduScrum una implementazione di Scrum come metodologia per la gestione di gruppi di lavoro.

Un interessante  blog post racconta dell’esperienza fatta in una scuola in Olanda, la  Ashram College (high school) in Alphen a/d Rijn (Netherlands);  a detta dell’autore del blog post, andato in visita alla scuola, i risultati sono incredibili: studenti più motivati, punteggi più alti, risultati migliori.

Il docente, Willy Wijnand, è un insegnante di ingegneria, fisica e chimica e usa Scrum in tutte le sue classi, dove ha delegato  agli studenti ogni responsabilità sul processo di apprendimento. Come ilProduct Owner, egli assegna dei compiti di ricerca (dall’imparare a stimare la quantità di metallo presente in un elettrodomestico a definire un processo per l’estrazione dell’oro dai telefoni cellulari dismessi), ma non si interessa minimamente circa il metodo che gli studenti mettono in pratica per risolvere i compiti assegnati.

I ragazzi lavorano in squadre di 4 persone (il docente, confermando una regola in uso nell’esercito, ha valutato che 4 unità è la dimensione ottimale per i gruppi di lavoro): i gruppi di auto-formano sulla base di skill matrix compilate direttamente dai ragazzi. Questi sanno che non devono mettersi in squadra con i compagni con cui sono più amici, ma cercando di formare gruppi di lavoro che siano il più possibile crossfuzionali. Più sono bilanciati e maggiori sono le possibilità di ricevere un bel punteggio dal professore.

Si fanno stand-up meeting, si usano board con biglietti adesivi e si prendono in prestito molte altre pratiche tipiche di Scrum.

Infine per ogni squadra c’è un incaricato che agevola il lavoro: questo ruolo non ha un nome, potrebbe essere eduScrumMaster.

La lettura è estremamente interessante, la consigliamo certamente a tutti gli agilisti ma non solo.

Leggi qui il post  A view into the future – using Scrum as teaching tool in high school (and prior?)

Cercando un po’ in rete si trovano interessanti riferimenti su questa esperienza: c’è un intero sito eduScrum e persino Jeff Sutherland si è scomodato a parlarne.