XPDays Benelux

Il resoconto dalla conferenza XPDays Benelux recentemente tenutasi in Belgio.

Il 3 e 4 dicembre scorsi si è tenuta presso lo Elewijt Conference Center vicino a Machelen, a mezz’ora di viaggio da Bruxelles, l’edizione 2015 di XP Days in Benelux [1]. Il claim della due giorni la definisce come il luogo ideale in cui “imparare come far crescere il valore del proprio software e creare sistemi che supportino i bisogni del business”. Slogan a parte, si tratta senza dubbio di una delle più importanti conferenze internazionali legate al mondo dell’agilità.

Alla due giorni belga hanno partecipato andato i nostri colleghi  Giulio Roggero, Marco Calzolari, Stefano Leli, Antonio Carpentieri e Giovanni Puliti. Oltre ad assistere ai vari talk, diciamo con malcelato orgoglio che lo scopo della nostra trasferta di quest’anno era anche quello di contribuire con la nostra esperienza maturata nel lavoro di Agile Coach: tra talk e workshop, il comitato organizzatore ha infatti ammesso al programma della conferenza tre interventi da noi proposti (ne abbiamo parlato qui).

Il workshop di Giovanni ( Ice breakers, powerful tools for teambuilding),  era stato inserito fra i primi della conferenza, proprio grazie al tema trattato, ovvero una serie di tecniche e strumenti utili per facilitare e semplificare la fase di creazione e di amalgama dei team: per “rompere il ghiaccio” appunto. Gli “strumenti” che Giovanni ha presentato sono stati raccolti in anni di esperienza come coach e facilitatore di gruppi di lavoro.

Vista l’esperienza di Giovanni nel tema di rompere il ghiaccio, gli  è stato  concesso l’onore di aprire la conferenza con un esercizio/gioco in sessione plenaria alla mattina della prima giornata. Nell’arco dei 5’ concessi, ha proposto un divertente esercizio dal titolo Impara l’italiano in 5 minuti.

Per chi fosse interessato a scoprire cosa è successo nella conferenza Belga, consigliamo la lettura dell’articolo pubblicato proprio in questi giorni sulla rivista MokaByte.

Nel frattempo  condividiamo con i nostri lettori questo video che dovrebbe raccontare con le immagini, quanto è successo all’Elewijt Conference Center.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=IsRCP6Ldq5Y” width=”500″]